Bolina

Il mensile pratico del mare venerdì, 01 agosto 2014

Annunci gratuiti:
le nuove regole di BOLINA


07-06-2011

Al fine di promuovere il contatto tra privati per comuni esigenze di navigazione sono bandite dagli "imbarchi a pagamento" tutte le inserzioni con finalità puramente commerciale

Cari amici, lettori e velisti cybernauti. A seguito di numerose segnalazioni relative a disservizi nell'area dedicata agli annunci gratuiti della nostra rivista e su questo sito internet si è deciso di rivedere radicalmente i requisiti necessari per la pubblicazione delle inserzioni nella sezione "imbarchi a pagamento". Spesso infatti operatori professionali e non, utilizzano questo canale per promuovere la propria attività o per vendere offerte di carattere commerciale legate al charter o alla scuola di vela, cosa non in linea con il servizio tra privati che si voleva originariamente fornire con queste pagine. Questo genere di annunci da oggi in poi sul sito di Bolina e a partire dal mese di luglio/agosto sulla rivista cartacea, non sarà quindi più ammesso. Nella categoria "a pagamento" rimarranno solo le inserzioni per cui è richiesto un contributo spese minimo (carburante, cambusa, porti, acqua, elettricità, noleggio del mezzo, etc) in vista del completamento di un equipaggio per un trasferimento o un'eventuale crociera. Saranno invece banditi gli annunci in cui si organizzano veleggiate o crociere, uscite giornaliere, week end in barca, approfondimento o pratica di vela e altre giustificazioni generiche che possano lasciare spazio al dubbio. Chi volesse veder pubblicato il proprio annuncio gratuito nella sezione "imbarchi a pagamento" su Bolina e Bolina.it è pregato quindi di specificare dettagliatamente il motivo della sua richiesta economica. A chi volesse invece promuovere la propria attività ricordiamo che la nostra rivista offre diverse possibilità tra cui spazi di mezzo modulo che al costo di 25 euro consentono di avere tra le stesse pagine ben maggiore visibilità. Buon vento, Alberto Casti Direttore