Il mensile pratico del mare sabato, 18 novembre 2017

"Mini Transat":
salpa la seconda tappa


31-10-2017

Il 1° novembre a Las Palmas tornano in acqua i solitari impegnati nella transoceanica dalla Francia a Martinica, al via 79 velisti per 2.700 miglia in Atlantico.

"Mini Transat":
salpa la seconda tappa

È tutto pronto a Las Palmas, alle isole Canarie, per la partenza il 1° novembre della seconda tappa della “Mini Transat”, regata di 4.000 miglia in solitario riservata alla classe dei Mini 6.50 che va dalla Francia a Le Marin, in Martinica, con uno stop appunto nell'isola atlantica. Al via ci sono 79 velisti, di cui quattro italiani, che si preparano al “salto oceanico” di 2.700 miglia lungo la rotta degli Alisei. Dopo l'arrivo della prima tappa (1.300 miglia), partita il 1° ottobre da La Rochelle, gli skipper hanno avuto circa due settimane di tempo da dedicare alla messa a punto della barca, ai test in acqua e a un po' di relax con le famiglie. Particolare attenzione è stata dedicata allo studio delle previsioni meteorologiche, attività che probabilmente impegnerà i velisti in gara fino a poche ore dalla partenza. La tattica in questa seconda parte di gara diventa infatti fondamentale per la vittoria finale, specie alla luce della classifica provvisoria che vede i primi separati da poche ore, se non addirittura minuti come del caso della categoria Proto dove Ian Lipinski su “Proto Griffon.fr” precede Arthur Lèopold-Leger a bordo di "Antal XPO" per soli due minuti. Nei Serie invece parte in testa Valentin Gautier al timone di “Shaman - Banque de Leman”.

Sulla linea di partenza di Las Palmas ci sono anche quattro italiani. Il migliore azzurro nella prima tappa è stato Ambrogio Beccaria a bordo di “Alla Grande Ambeco”, che in classe serie è momentaneamente in sesta posizione, con un ritardo di 4 ore e 10 minuti. Il secondo italiano in classifica è Andrea Pendibene su “Pegaso Marina Militare”, arrivato 23° con 10 ore e 53 minuti di distacco e infine Emanuele Grassi che a bordo di “Penelope” ha chiuso al 48° posto con 1 giorno, 18 ore e 23 minuti dal primo. In categoria Proto l'unico italiano in gara è Andrea Fornaro su “Sideral” che parte dal 16° con 16 ore e 53 minuti da recuperare. Si sono invece ritirati per disalberamento Matteo Rusticali sul “Proto Spot”e Luca Sabiu al timone del Mini 6.50 di Serie “Vivere la Vela”.

Link: