Il mensile pratico del mare sabato, 18 novembre 2017

Scuffia sul Nacra 17
Bora Gulari perde 3 dita


31-08-2017

L'incidente al velista statunitense è avvenuto a La Grande Motte, in Francia, durante l'allenamento per il campionato Mondiale.

Scuffia sul Nacra 17
Bora Gulari perde 3 dita

Brutta avventura per lo statunitense Bora Gulari. Il timoniere olimpico dei Nacra 17 il 30 agosto durante gli allenamenti per il Campionato Mondiale (5-10 settembre) a La Grande Motte, in Francia è stato vittima di un grave incidente in cui ha perso parte di tre dita della mano destra. Ancora non è del tutto chiara la dinamica dell'evento. L'allenatore italiano Gabriele Bruni, che insieme a Helena Scutt, compagna di barca di Gullari, ha subito prestato soccorso al velista recuperandolo dall'acqua e portandolo a terra, ha dichiarato in un primo momento che il velista durante una scuffia causata dal forte vento aveva messo la mano nel bordo d'uscita del foil di dritta, provocandosi la lesione. Successivamente, invece, un comunicato della Us Sailing (la federazione della vela statunitense) ha attribuito l'incidente all'impatto con il rigging dello scafo.

Gulari, 42 anni, di Detroit, è stato campione del mondo della classe Moth e dei Melges 24 prima di arrivare alle Olimpiadi a Rio 2016 nella classe Nacra 17, classificandosi ottavo. Passato lo shock iniziale, il campione statunitense ha comunque dichiarato che non ha nessuna intenzione di ritirarsi, e che una volta terminata la fase di recupero ricomincerà il programma di allenamento per le Olimpiadi di Tokyo 2020. L'ottimismo di Bora Gulari non ha comunque impedito di riaprire il dibattito sulla “vela veloce” e la sicurezza delle barche con i foil, proprio i Nacra 17 erano finiti sotto accusa ad agosto durante i test premondiali di Aarhus (Danimarca) a causa di un difetto ai cuscinetti delle derive che aveva costretto il cantiere a richiamare le barche.

Link: