Il mensile pratico del mare mercoledì, 18 ottobre 2017

“Transpac Race” sfortunata
Maserati rompe un timone


10-07-2017

Il Mod 70 condotto da Giovanni Soldini il 9 luglio ha colpito un oggetto alla deriva danneggiando la barca. Continua tuttavia la corsa dell'equipaggio italiano.

“Transpac Race” sfortunata
Maserati rompe un timone

La fortuna non è dalla parte di Giovanni Soldini e di “Maserati”, impegnati nella regata “Transpac Race” da Los Angeles alle Hawaii. Domenica 9 luglio verso le ore 16 il trimarano Mod 70 italiano ha infatti colpito un oggetto galleggiante, rompendo il timone dello scafo di dritta. «Stavamo andando a 28-30 nodi quando abbiamo sentito un botto secco - ha dichiarato Soldini -. Abbiamo subito fermato la barca in cappa e siamo riusciti a recuperare la pala del timone che era rimasta attaccata a una cima delle regolazioni. Operazione piuttosto difficile di notte con onda e vento». Al momento dell'impatto il multiscafo azzurro si trovava in seconda posizione, alle spalle dell'Orma 60 “Mighty Merloe” e davanti all'altro Mod 70 “Phaedo 3”. Soldini navigava con rotta più a Sud rispetto all'ortodromica (il percorso più breve), una scelta che stava pagando e che lo stesso skipper milanese aveva preferito anche per evitare di incontrare zone con detriti; nonostante questa precauzione durante la navigazione erano già stati evitati un grossa cima e diverse boe con pali di ferro e un grande telo di plastica si era incastrato in una della appendici.

La perdità del timone ha compromesso molto la manovrabilità di “Maserati” con mure a sinistra, potendo infatti contare solo sul timone dello scafo centrale non è possibile navigare in foil per non rischiare di perdere il controllo della barca. Il danno non ha comunque fermato la corsa del multiscafo italiano. Nelle prime ore del 10 luglio la barca si trova in terza posizione, procedendo con rotta a Est a una velocità di 28,9 nodi. Nonostante l'incidente e la conseguente sosta forzata il ritardo di “Maserati”, quando mancano 520 miglia al traguardo, è di soli 40 miglia su “Mighty Merloe” e di poco più di 30 su “Phaedo 3”.

Link: