Il mensile pratico del mare lunedì, 20 novembre 2017

Vaurien

Vaurien
  • Dettagli tecnici:
  • Lunghezza: 4,08m
  • Larghezza: 1,57m
  • Pescaggio: 0,96m
  • Peso: 95t
  • Velatura: 8,1mq

Tipo: Deriva

Cantiere: , Francia

Progettista: Jean Jeacques Herbulot

Storica deriva a spigolo nata in Francia nel 1951 e utilizzata per la scuola di vela anche dai Glénans

Il Vaurien fu progettato nel 1951 dall’architetto francese Jean Jeacques Herbulot. L’idea era quella di una barca semplice, economica, facilmente gestibile, stabile, adatta alla scuola di vela. Non a caso fu scelto il nome “vaurien” dal francese “vaut rien” ossia “di nessun valore”, per evidenziare l’essenzialità del progetto. Lunga 4,08 metri questa deriva si distingue per il caratteristico scafo a spigolo prima in compensato, oggi anche in sandwich di termanto. È dotata di deriva mobile e pensata per due persone d’equipaggio. Armato di randa fiocco e spinnaker il Vaurien fu riconosciuta classe internazionale negli Anni ’60. Ne sono stati campioni del mondo Fabio e Fabrizio Gavazzi nel 1966 e per cinque volte, tra il 1989 e il 1992, Marco Faccenda prima con Marco Cerri poi con Giovanni Ruberti.