Il mensile pratico del mare lunedì, 18 febbraio 2019
Post precedente: Veliste oceaniche per caso Post successivo: Istruttore di vela: un lavoro

UK contro la plastica anche grazie alla VOR


12-01-2018 Alberto Casti

Il Governo Inglese si impegna a eliminare progressivamente i prodotti plastici nei supermercati entro 25 anni. Una vittoria a cui ha contribuito la campagna ambientalista legata al giro del mondo a tappe

UK contro la plastica anche grazie alla VOR

 

A Plastic Planet è un'associazione nata in Inghilterra ma attiva su scala internazionale che ha trovato veicolo promozionale nella Volvo Ocean Race, il giro del mondo e in equipaggio attualmente alla quarta tratta sulla rotta da Melbourne (Australia) a Hong Kong (Cina). Il suo obiettivo è uno solo: liberare gli scaffali dei supermarket di packaging e contenitori plastici. Come? Sensibilizzando politici, scienziati, fondazioni, Ong, produttori della filiera alimentare e degli imballaggi, consumatori e catene di supermarket al fine di individuare una soluzione pratica e scongiurare lo scenario catastrofico ma realistico, secondo cui, a parità di peso specifico, nel 2025 in mare ci sarà più plastica che pesci.

L'encomiabile appoggio che la Volvo Ocean Race ha voluto dare al problema ambientale anche attraverso il team Turn the Tide on Plastic al comando della skipper inglese Dee Caffari, si è concretizzato nel massimizzare la visibilità di queste tematiche attraverso i canali mediatici e più concretamente nel portare a ogni scalo della regata un ricco calendario di summit e conferenze sul tema. In alcuni casi, come è accaduto per esempio ad Alicante, si è offerta ai consumatori anche la possibilità di acquistare prodotti privi di involucri plastici per toccare con mano l'esperienza di una "spesa verde" che, affermano a A Plastic Planet, è più legata alle nostre abitudini di consumatori che a reali esigenze sanitarie.

E sembrerebbe che anche sull'onda di questa iniziativa il Governo inglese abbia finalmente deciso di dichiarare guerra alla plastica con un piano di adeguamento della durata di 25 anni che partirà proprio dalla progressiva eliminazione dei derivati del petrolio dai prodotti e dagli imballaggi dei supermarket.
Un passo avanti in cui la vela, per sua vocazine ambientale, ha dato ancora una volta un impulso. 
 

Il sito di A Plastic Planet