Il mensile pratico del mare mercoledì, 17 agosto 2022

First 31.7

First 31.7
  • Dettagli tecnici:
  • Lunghezza: 9,85m
  • Larghezza: 3,23m
  • Pescaggio: 1,90m
  • Peso: 3,60t
  • Velatura: 53,4mq

Tipo: Monoscafo

Cantiere: Bénéteau, Francia

Progettista: Jean Marie Finot e Pascal Conq

Una barca progettata per regatare, ma comoda anche in crociera.

Il cantiere francese Bénéteau ha iniziato dallo scorso anno un processo di restyling della gamma First. Di questa linea si è voluto accentuare il carattere sportivo, senza però sacrificare la comodità e l’abitabilità dello scafo in crociera. Dopo il First 40.7, primo modello della nuovo corso, è arrivato il First 31.7, una barca sulla cui affermazione il cantiere francese ripone molte speranze. Disegnato dai progettisti Jean Marie Finot e Pascal Conq, questo scafo è di fatto l’erede del First 310 e del Figaro, e non a caso di quest’ultimo modello condivide la linea di carena affusolata, la poppa larga, la chiglia con bulbo, e il timone stretto e profondo.

Armato in testa d’albero con due ordini di crocette acquartierate, il First 31.7 ha un pozzetto spazioso e una coperta ben attrezzata; tra l’altro ci sono quattro winch Lewmar selftailing e numerosi stopper, il tutto a confermare l’attitudine alla competizione di questo modello. Anche il trasto della randa, collocato a metà pozzetto in posizione “scomoda”, ma efficace, e l’originale rinvio del paterazzo, che attraversa lo specchio di poppa per poter essere azionato comodamente da chi sta al timone, denotano una particolare attenzione alle esigenze dei regatanti. Ma non si pensi che questo sia uno scomodo “racer” da impiegare solo con equipaggi esperti, basta infatti scendere sottocoperta per scoprire l’altra faccia della medaglia: quella di una barca da impiegare anche in crociera, dove si può stare comodamente in quattro persone. Gli interni, grazie alla tuga alta si presentano spaziosi e ben aerati, la parte controstampata è ben rifinita e ci sono molti pannelli in legno tinti in ciliegio. Un po’ piccolo il tavolo da carteggio, che però lascia spazio a un locale wc completo di doccia. Sufficientemente comode invece le due cabine doppie, una a prua e l’altra a poppa, mentre l’angolo cottura risente di una disposizione un po’ sacrificata. In conclusione, con il First 31.7 la Bénéteau ritorna a puntare su un target di velisti cui in fatto di prestazioni piace la barca senza compromessi, ma che non disdegnano un pizzico di comodità.