Il mensile pratico del mare martedì, 19 settembre 2017

È tempo di Centomiglia
spettacolo sul Garda


08-09-2017

Sabato 9 settembre a Bogliaco scatta il via della regata più lunga d'Europa nelle acque interne. Una sfida di velisti, progettisti e costruttori con molti protagonisti del circuito internazionale.

È tempo di Centomiglia 
spettacolo sul Garda

Un'agguerrita flotta di centinaia multiscafi, monotipo, prototipi e classi open provenienti da mezza Europa è pronta a sfidarsi sabato 9 settembre in una delle manifestazioni veliche più attese di fine estate: la Centomiglia del Garda. Un evento più che una regata (la più lunga d'Europa che si svolge in acque interne) che da 67 anni rappresenta non solo una sfida prestigiosa per i velisti, ma anche un importante banco di prova per progettisti e costruttori che da sempre la usano per testare nuovi progetti e soluzioni tecniche.

La partenza come di consueto è da Bogliaco di Gargnano (ore 8,30), quindi il percorso prevede rotta verso Arco-Torbole, il passaggio a Castelletto di Brenzone, un “cancello” di nuovo a Bogliaco e quindi giù dritti fino alle boe di Sirmione e Desenzano e il ritorno a Bogliaco. Un tragitto appunto di 100 miglia, con i multiscafi, quest'anno anche con i foil, che gareggiano con classifica a parte nella “Multicento”. Schierati al via, molti fuoriclassi della vela, tra i quali anche l'olimpionica Giulia Conti al timone del maxilibera “Clandesteam” che dovrà vedersela con “Raffi.Ca”, vincitore della scorsa edizione, così in classe Open “Spirito Libero” di Claudio Bazzoli dovrà guardarsi in particolare dall'Italia 9.98 “Sarchiapone”, dominatore del recente Trofeo Gorla.

A dominare la scena potrebbe però essere il meteo, le previsioni infatti annunciano tempo incerto, con vento teso la mattina e temporali in agguato per le ore successive. I premi assegnati saranno quattro: vincitore assoluto, primo catamarano, primo monoscafo e primo in tempo compensato.

Link: