Il mensile pratico del mare giovedì, 05 dicembre 2019

A Jambou la Mini Transat tra i Proto. Ora aspettiamo Beccaria


15-11-2019

Il velista francese conquista la 22° transatlantica in solitario. Secondo Axel Trehin. Grande attesa a Le Marin per Ambrogio Beccaria che sta per completare un'impresa perfetta e guadagnare, primo italiano, il podio in classe Serie

A Jambou la Mini Transat tra i Proto. Ora aspettiamo Beccaria
Primo in Martinica. François Jambou ha vinto la seconda tappa della transatlantica in solitario  a bordo del suo mini Team Bfr Marée Haute Jaune. Lo skipper francese ha tagliato il traguardo di Le Marin alle 17.00 Utc di giovedì 14 novembre dopo 12 giorni, 02 ore, 27 minuti e 7 secondi di regata. Jambou ribalta così le carte: dopo il secondo posto conquistato nella prima tappa da  La Rochelle a Las Palmas con un distacco dal primo, il connazionale Axel Trehin, di solo una manciata di minuti, conquista la prima posizione guadagnando sul diretto avversario circa 13 ore. Trehin ha infatti tagliato la linea d'arrivo alle ore 6,51 di oggi, venerdì 15 novembre.
È lui dunque il campione della Mini Transat in classe Proto.
 
Ma i nostri occhi sono puntati ora su Ambrogio Beccarica. 
«C'è uno skipper che mi ha veramente impressionato – ha dichiarato lo stesso Jambou – ed è Ambrogio Beccaria. Penso che sia il miglior marinaio che abbia mai visto. È incredibile. Spingersi quasi alla prima posizione come ha fatto lui con una barca di serie come se fosse il migliore prototipo, è stato il momento clou della gara. Ero completamente allucinato. Ovviamente quando il vento è diminuito, con la mia barca più potente e leggera, sono fuggito. C'è un livello standard davvero elevato alla Mini Transat e questo è un bene sia per la classe che per lo sport in genere".
 
Dall'inizio della seconda tappa, Ambrogio Beccaria ha mantenuto le prime posizioni, protagonista per altro di un lungo e inedito testa a testa con i leader della flotta dei Proto. Il fuoriclasse 28enne di Milano è atteso al traguardo di Le Marin per questo pomeriggio intorno alle ore 16,00 Utc, sarà lui il vero protagonista di questa gara, il primo italiano nella storia della Mini Transat a conquistare il podio. Incrociamo le dita e lo seguiamo con emozione, miglio dopo miglio.
 
(Roberta Tofful)

Link: