Il mensile pratico del mare giovedì, 21 marzo 2019

Burrasca in Atlantico
Ocean Cat scuffia


14-02-2019

Ancora un ribaltamento (il secondo) per Picciolini e Sardi impegnati nel record di traversata atlantica su catamarano aperto di 6 metri. Persi i contatti per 5 ore, poi la comunicazione che stanno bene.

Burrasca in Atlantico
Ocean Cat scuffia

Un colpo di vento a 40 nodi con onde fino a 6 metri hanno fatto ribaltare alle ore 2.50 (Utc) di  giovedì 14 febbraio Ocean Cat, il piccolo catamarano aperto con il quale Tullio Picciolini e Giammarco Sardi stanno tentando il record di traversata atlantica Dakar-Guadalupa. La scuffia ha provocato il blocco del segnale Gps che localizza il cat allertando anche la sala operativa che segue costantemente l'impresa. Per fortuna dopo poche ore, alle 6,50 (Utc), i due velisti hanno contattato con il telefono satelitare il loro team comunicando che stavano bene.  Ocean Cat si era ribaltato a 180 gradi, hanno riferito Picciolini e Sardi, avevano dovuto faticare non poco per riportarlo a 90 gradi e stavano procedendo a riparare il sistema di raddrizzamento per rimettere il catamarano in assetto. Operazione poi confermata alle ore 7.50 (Utc). Anche i sistemi Gps nel frattempo hanno ripreso a funzionare e i due navigatori stanno ultimando le verifiche alla barca per riprendere la navigazione.
È la seconda volta che Ocean Cat scuffia, i due velisti, salpati il 5 febbraio, erano già finiti in acqua l'11 febbraio e il giorno precedente avevano rotto la deriva dello scafo di sinistra urtando un oggetto galleggiante. L'obiettivo di Picciolini e Sardi è battere il record tra Dakar e Guadalupa (2.551 miglia) stabilito da Vittorio e Nico Malingri nel 2017 in 11 giorni, 1 ora, 9 minuti e 30 secondi. Impresa che i numerosi imprevisti stanno rendendo sempre più complicata.

Link: