Il mensile pratico del mare venerdì, 13 dicembre 2019

È tempo di Mini Transat
finalmente si parte!


04-10-2019

Dopo due settimane di rinvio a causa del maltempo, sabato 5 ottobre salpa da La Rochelle (Francia) la regata transoceanica per i piccoli cabinati di 6,50 metri. In gara 87 solitari tra i quali 7 italiani.

È tempo di Mini Transat
finalmente si parte!

Attesa finita per gli 87 solitari iscritti alla 22° edizione della Mini Transat: la partenza è fissata alle ore 10,30 di sabato 5 ottobre. Inizia quindi con due settimane di ritardo la transatlantica regina della classe Mini 6.50, la partenza della prima tappa da La Rochelle a Las Palmas di Gran Canaria era infatti prevista per domenica 22 settembre, ma le pessime previsioni meteorologiche nel golfo di Biscaglia avevano costretto l'organizzazione a rinviare l'inizio della regata. Un posticipo che doveva essere solo di qualche giorno, ma che si è protratto per quasi due settimane a causa dell'avvicinarsi di "Lorenzo", il ciclone più forte che si sia mai registrato nel Nord Atlantico orientale, come hanno spiegato gli esperti. Dopo il passaggio della violenta perturbazione, ora la situazione meteorologica si sta avviando verso la normalità stagionale, come ha confermato il direttore tecnico della gara Jean Saucet: «Le condizioni sono destinate a migliorare nel golfo di Biscaglia. Sabato c'è un'apertura, quindi ci proviamo! L'uscita dalla baia non sarà un picnic per i concorrenti, ma il vento e il moto ondoso saranno ragionevoli».

Il nuovo programma prevede dunque che i concorrenti lascino il Bassin des Chalutiers del porto di La Rochelle tra le ore 7,30 e le 9,30 (quando le maree sono favorevoli), per poi posizionarsi sulla linea di partenza e attendere lo start delle 10,30. In gara ci sono 87 skipper, tra i quali 9 donne, divisi nelle categorie Serie e Proto. Il gruppo più numeroso è come sempre quello dei francesi con ben 63 velisti schierati, per l'Italia ci sono sette navigatori: Ambrogio Beccaria, Marco Buonanni, Alessio Campriani, Luigi Dubini e Daniele Nanni in gara nella flotta dei Serie; mentre Luca Rosetti e Matteo Sericano gareggiano in quella dei Proto. Tra il gruppo azzurro occhi puntati su Ambrogio Beccaria che a bordo del Pogo 3 “Geomag” è dato come favorito nella sua categoria, pronostico che il fuoriclasse milanese ha confermato con la vittoria del prologo di 34 miglia della regata che si è svolto il 22 settembre. Dopo questa prima tappa di 1.350 miglia la Mini Transat farà un stop di qualche giorno alle Canarie prima del “salto oceanico” di 2.700 miglia che da Las Palmas porterà la flotta a Le Marin, in Martinica. Nonostante il lungo rinvio della partenza l'organizzazione ha già confermato che il via di questa seconda tappa resta programmato per il 2 novembre.

(Angelo Sindoni)

Link: