Il mensile pratico del mare giovedì, 24 settembre 2020

Grecia, si riapre ai turisti
ma l'Italia deve aspettare


26-05-2020

Dal 15 giugno la Grecia riapre al turismo e al diporto, ma solo per i cittadini di una lista di Paesi considerati meno a rischio, tra i quali non ci sarebbe il nostro. Dal 1° luglio previsto invece un ulteriore allargamento.

Grecia, si riapre ai turisti
ma l'Italia deve aspettare

Anche la Grecia dopo il blocco per la pandemia ricomincia ad aprire al turismo e alla nautica da diporto. Dal 25 maggio è previsto il riavvio dei collegamenti interni tra le isole e la navigazione delle unità da diporto nazionali e quelle estere presenti nel territorio greco prima dell'inizio del Covid-19. Dal 15 giugno ci sarà poi una prima fase di apertura anche ai turisti provenienti da un gruppo di nazioni considerate meno a rischio epidemiologico e saranno possibili dei test coronavirus a campione. La lista di questi Paesi sarà compilata in base alle indicazioni dall'Agenzia nazionale greca della sanità e rilasciata nei prossimi giorni del ministero del Turismo. Dalle prime indiscrezioni, diffuse dai mezzi di informazione greci, si tratterebbe di 20 nazioni e l'Italia non ne farebbe parte. L'elenco comprenderebbe: Germania, Cipro, Israele, Cina, Giappone, Australia, Norvegia, Danimarca, Austria, Bulgaria, Serbia, Romania, Albania, Macedonia del Nord, Bosnia, Croazia, Polonia, Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca.
Dal 1° luglio, poi, è prevista un'ulteriore apertura delle frontiere e degli aeroporti a un numero più consistente di paesi, con l'esclusione solo di quelli con caratteristiche epidemiologiche particolarmente negative.

 

7.000 miglia, suddivise in dieci itinerari, per pianificare una o più vacanze in barca a vela, con partenza e rientro in Italia, in uno degli scorci più affascinanti del Mare Mediterraneo.