Il mensile pratico del mare lunedì, 18 febbraio 2019

In Coppa America
si comincia a discutere


12-02-2019

Il “panel” del prestigioso trofeo incaricato di dirimere le divergenze è già stato chiamato a decidere sul criterio di nazionalità; ora dovrà affrontare anche la questione delle dilazioni dei pagamenti per alcuni team.

In Coppa America
si comincia a discutere

Per i tre “arbitri” della Coppa America (il cosiddetto arbitration panel) è iniziato il lavoro di mediazione delle controversie. La loro prima decisione, arrivata i primi di febbraio, ha riguardato il chiarimento sui criteri di nazionalità degli equipaggi che parteciperanno all'evento, sollecitata dal team maltese Altus Challenge. Le regole del protocollo prevedono infatti che l'equipaggio deve avere la stessa nazionalità del circolo sfidante. Ma che cosa si intende per “nazionalità”? Di nascità? Acquisita? E da quando? Un punto strategico, questo, visto che c'è in gioco la possibilità o meno per i team di potere ingaggiare atleti da tutto il mondo. Il panel in questo caso ha usato maglie larghe, precisando che per rispettare le regole del trofeo è sufficiente che i membri degli equipaggi abbiano acquisito il passaporto della nazione del circolo sfidante in qualsiasi momento prima dell'inizio della Prada Cup, il circuito di regate che dal gennaio del 2021 selezionerà lo sfidante per la Coppa America. Una buona notizia per chi, come Altus Challenge e altri team, si è iscritto in ritardo e non ha molto tempo per formare il proprio equipaggio.

Risolta la prima grana, per l'arbitration panel ne è arrivata però un'altra più impegnativa. La terna di arbitri della Coppa è stata infatti ora chiamata a pronunciarsi anche sulla validità di alcune delle ultime sfide accettate dal defender Emirates Team New Zealand. Sembra infatti che ad almeno 3 team (si parla degli olandesi, dei maltesi e degli americani di Star&Stripes) i neozelandesi abbiano consentito di versare parte delle tasse di iscrizione (circa 4 milioni di dollari) oltre le scadenze. Cosa non gradita a Luna Rossa, il rappresentante degli sfidanti. La decisione sulla regolarità o meno dell'accaduto dovrebbe essere comunicata entro aprile.

Link: