Il mensile pratico del mare martedì, 04 agosto 2020

La Cittadinanza del Mare:
una gara per giovani ambientalisti


08-01-2020

Al via il concorso nazionale promosso dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca rivolto agli studenti per promuovere la salvaguardia dell'ecosistema marino

La Cittadinanza del Mare: 
una gara per giovani ambientalisti

Sono aperte le iscrizion al concorso nazionale La Cittadinanza del Mare rivolto agli studenti degli istituti scolastici primari e secondari di I e II grado e mira alla diffusione della cultura del mare e alla divulgazione di conoscenze scientifiche utili alla salvaguardia dell'ambiente marino. Nata dalla collaborazione tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, la gara rientra nell'ambito di iniziative della Giornata del Mare, celebrata l'11 aprile e istituita con l'entrata in vigore del D.Lgs. 229/2017. Il fine della Giornata del Mare è infatti quello di "sviluppare la cultura del mare inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico".

Ai candidati è richiesta la produzione di un elaborato di tipo letterario (racconto, saggio, poesia) o artistico (disegno, foto, collage, video) che attesti la riflessione su uno dei seguenti temi:
Come diventare cittadino del mare;
Il mare fonte di vita e volano per l’economia;
Legalità e mare;
La tutela dell’ecosistema marino;
La nautica da diporto;
Il trasporto via mare;
Vivere il mare in sicurezza;
La pesca responsabile;
La vela e gli sport acquatici.

I lavori dovranno essere inviati al MIUR entro il 21 febbraio 2020.
Una commissione composta da rappresentanti del Ministero dell'Istruzione e dalle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera selezionerà, a livello nazionale, tre lavori per ogni ordine di scuola, tra quelli che avranno affrontato in maniera originale e creativa uno dei temi indicati. La premiazione si terrà il 7 aprile 2020 presso il terminal crociere del porto di Civitavecchia (Roma).
 

(Roberta Tofful)

Link: