Il mensile pratico del mare mercoledì, 24 aprile 2019

La Coppa del Mondo
sbarca a Genova


12-04-2019

Dal 15 al 21 aprile il capoluogo ligure ospita il circuito mondiale delle classi olimpiche, in acqua 800 velisti provenienti da 59 paesi.

La Coppa del Mondo
sbarca a Genova

Per una settimana Genova si trasformerà nella capitale mondiale della vela olimpica. Sono 800 i velisti, provenienti da 59 nazioni, che invaderanno la Città della Lanterna con oltre 450 barche dal 15 al 21 aprile per l’Hempel World Cup Series, una delle tre tappe (insieme a Miami ed Enoshima), della Coppa del Mondo delle Classi Olimpiche, prima della finale prevista a Marsiglia dal 2 al 9 giugno. È la prima volta che questo circuito, uno dei top a livello mondiale, sbarca in Italia e ritornerà anche il prossimo anno, quando le regate genovesi saranno l'unico appuntamento europeo che assegnerà la qualifica diretta ai Giochi di Tokyo del 2020.

Imponente lo sforzo organizzativo; nei campi di regata, uno per ogni classe, allestiti nell'area racchiusa tra il Lido Di Nervi e l'aeroporto scenderanno in acqua Laser e Laser Radial, Finn, Nacra 17, 49er e i 470 (maschili e femminili); ai quali vanno aggiunti i 2.4mR (Para World Sailing) e il Kiteboard maschile e femminile. In queste regate tuttavia mancherà la classe della tavola a vela RS:X (maschili e femminili) impegnata nel campionato europeo a Palma di Maiorca. Le regate iniziano lunedì 15 con le prove di qualificazioni, i primi dieci equipaggi di ogni classe disputeranno poi le rispettive Medal Race, le gare finali con punteggio doppio, previste il 20 e 21 aprile.

Per ospitare atleti, barche e logistica della Coppa del Mondo sarà utilizzata la struttura della Fiera di Genova, la stessa che accoglie il Salone Nautico, con il padiglione "blu" Jean Nouvel che farà da ricovero alle barche in gara che non dovranno neppure essere disarmate; un inedito per una manifestazione di questo tipo. Il pubblico potrà seguire da terra le regate da Corso Italia fino a Quarto, le gare saranno coordinate dalla Federazione Italiana della Vela e dallo Yacht Club Italiano con un organizzazione che prevede quasi 200 imbarcazioni di appoggio. Durante l'evento molte iniziative collaterali sono in programma in tutta la città; piazza De Ferrari per esempio sarà trasformata in un "villaggio olimpico" con tanto di maxischermo per seguire in dirette le gare e musica dal vivo, mentre al Galata Museo del Mare giovedì 18 è previsto l'incontro con il velista argentino Santiago Lange, vincitore di tre medaglie olimpiche e sei mondiali.