Il mensile pratico del mare lunedì, 21 ottobre 2019

Nella Mini Transat
Beccaria è in testa


10-10-2019

Il navigatore milanese conduce la flotta della Classe Serie nella transatlantica salpata il 5 ottobre da La Rochelle (Francia). Si trova all'altezza di Gibilterra ed è a 528 miglia da Las Palmas (Canarie), arrivo della prima tappa.

Nella Mini Transat
Beccaria è in testa

Mentre il grosso della flotta della Mini Transat sta scendendo lungo la costa del Portogallo, i “battistrada” delle rispettive classi sono arrivati al traverso di Gibilterra e si apprestano a mettere la prua dritti sulle Canarie, dove l'arrivo di questa prima tappa della transoceanica in solitario è a Las Palmas. In testa tra i classe Serie c'è Ambrogio Beccaria su "Geomag", che domina la regata fin dalla partenza da La Rochelle (Francia) lo scorso sabato. Dopo aver perso alcune posizioni nella giornata di mercoledì, Ambrogio ha recuperato in fretta con una strambata strategica verso terra all'altezza del Portogallo. Alle 11 di giovedì 10 ottobre lo skipper milanese navigava a 12 nodi con un distacco di circa 8 miglia dal secondo, Julien Letissier (Reno Style) e di 17 miglia dal terzo, Guillaume L'hostis (Alternative Sailing). A Las Palmas gli mancano 528 miglia.

In classe Proto, invece, saldamente in testa c'è Francois Jambou (Team Bfr) seguito a 34 miglia da Axel Trehin (Project Rescue Ocean) e da Tanguy Bouroullec (Cerfrance). Per quanto riguarda gli altri italiani in gara, nei Proto Matteo Sericano (Eight Cube) è settimo e Luca Rosetti (Maccaferri)  ventesimo, mentre nei Serie Luigi Dubini (The Doctor) è in 43° posizione, Marco Buonanni (Bandolero) in 49°, Daniele Nanni (Ita 659) in 54°, Alessio Campriani (Circolo Velico Centro Italia) 57°. Dopo il forte vento da Nord, con raffiche di 35 nodi, che ha accompagnato gli skipper per tutta la giornata di mercoledì, oggi si prevede un calo di intensità, che dovrebbe essere ancora maggiore venerdì, quando i primi della flotta arriveranno già in vista delle isole Canarie.

Link: