coloricoppa
Il mensile pratico del mare venerdì, 31 marzo 2023

Noleggio occasionale
fioccano multe a Civitavecchia


15-03-2023

Sanzionati per un totale di 11.016 euro alcuni proprietari di imbarcazioni che non avevano adempiuto ai previsti obblighi fiscali

Noleggio occasionale
fioccano multe a Civitavecchia
Nell’ambito dei controlli di polizia svolti in mare nei primi mesi del 2023, la Guardia di Finanza di Civitavecchia ha individuato e sanzionato alcuni proprietari di imbarcazioni da diporto battenti bandiera italiana esercenti l’attività del noleggio in “forma occasionale”: non avevano adempiuto ai previsti obblighi fiscali. Nello specifico, le contestazioni hanno riguardato l' "uso difforme dell’imbarcazione da diporto”, ovvero l’utilizzo del mezzo nautico per finalità diverse dal “diporto puro” ed evasione al fisco di 84.000 euro.
 
Accertata e sanzionata con una multa di 3.600 euro anche una violazione in materia di lavoro, riconducibile a uno skipper professionista che avrebbe svolto la propria attività nel ruolo di comandante, senza che il proprietario dell’imbarcazione avesse effettuato le previste comunicazioni per le prestazioni di lavoro accessorio occasionale.
 
Ricordiamo che il noleggio occasionale, introdotto nel Codice della Nautica nel 2012 con il decreto “Liberalizzazioni” (poi sottoposto a diverse modifiche), consente di praticare questa attività in modo non professionale, senza bisogno di avere un’impresa o annotarla sulla Licenza di Navigazione della barca. L’occasionalità consiste nella durata massima complessiva dell’attività, che non deve superare i 42 giorni annui. Se questo accade si rientra nei professionisti, con i relativi obblighi.
Per chi effettua noleggio occasionale è possibile il pagamento di una imposta sostitutiva del 20 per cento fa effettuare entro il termine stabilito per il saldo dell'imposta sul reddito delle persone fisiche (il codice tributo da utilizzare con il modello F24 è 1847). 
 
Sottolineiamo che le spese e i costi sostenuti nell'attività di noleggio non sono deducibili né detraibili. Se non si vuole usufruire di questa imposta sostitutiva si devono considerare i proventi di questa attività come gli altri redditi da lavoro. 
 
Il noleggio occasionale è subordinato a una comunicazione, da effettuare con modalità telematica all’Agenzia delle Entrate e alla Capitaneria di Porto, il modulo si può scaricare dal sito di quest’ultima. 
In caso di impiego di personale e nel caso di prestazione di lavoro occasionale di tipo accessorio, la legge prevede una comunicazione da inviare, con appositi modelli, all’Inps e all’Inail.