Il mensile pratico del mare sabato, 31 ottobre 2020

The Ocean Race Europe:
sfida per Imoca 60 e V065


13-10-2020

La regata europea, prologo del giro del mondo a tappe, salperà a fine primavera del 2021: cinque tratte all'insegna dello spettacolo e della tutela del clima.

The Ocean Race Europe:
sfida per Imoca 60 e V065

Novità per la The Ocean Race Europe, la regata che vedrà le classi impegnate nel giro del mondo Imoca 60 e VO65 sfidarsi su un percorso che dalle coste europee del Nord Atlantico arriverà in Mediterraneo. L'organizzazione ha deciso che la garà si svolgerà nel mese di giugno, mentre la seconda novità riguarda la composizione dell'equipaggio. Il nuovo bando di gara che sarà pubblicato a breve accoglierà le richieste avanzate dalla classe Imoca che aveva chiesto la riduzione dei membri a bordo; ogni team sarà dunque composto da quattro persone di cui una donna, oppure da cinque membri di cui almeno quattro donne. Sarà inoltre obbligatorio imbarcare un On Board Report. La regata sarà caratterizzata da cinque tappe brevi per renderla competitiva e permettere sfide serrate tra i team. La scelta di svolgerla a fine primavera inserisce la regata tra il Vendée Globe, il giro del mondo in solitario, e la The Ocean Race il giro del mondo in equipaggio (ex Vor) che dopo il rinvio salperà nell'ottobre 2022 da Alicante (Spagna) per arrivare  a Genova. «The Ocean Race Europe, che prevediamo possa essere svolta nel mese di giugno, si inserisce bene nel calendario sportivo 2021 e dà ai nostri team la possibilità di partecipare a un evento competitivo e significativo il prossimo anno, garantendo continuità ai loro programmi - ha spiegato Johan Salén, Managing Director di The Ocean Race -. Essendo un evento nuovo, per noi era molto importante avere il sostegno dei team e dei velisti per far partire il progetto, e finora il loro feedback è stato estremamente positivo».

L'evento sarà anche un'occasione per promuovere la sostenibilità ambientale con iniziative per il pubblico che si svolgeranno in ogni città che ospiterà l'arrivo di una tappa. La regata inoltre segue il protocollo del progetto “Racing With Purpose” per creare manifestazioni sostenibili e fa parte della rete Sports for Climate Action che unisce il settore dello sport verso l’obiettivo emissioni zero nel 2030.

Link: