Il mensile pratico del mare domenica, 28 febbraio 2021

Ventotene-Cartagine
Miceli punta al record


25-11-2020

Lo skipper romano si prepara insieme a Mario Girelli alla conquista del premio Wally. Il tempo da migliorare è quello di 31 ore 40 minuti stabilito da Andrea Mura nel 2009

Ventotene-Cartagine
Miceli punta al record
Nuovo tentativo di record per Matteo Miceli. Lo skipper romano, recordman a bordo di un catamarano non abitabile di 6 metri sulla rotta Canarie-Guadalupe e protagonista nel 2015 del giro del mondo in solitario e senza assistenza a bordo del Class 40 Eco 40 (concluso lunga la rotta di ritorno con il naufragio in oceano Atalntico), si lancia i coppia con Mario Girelli, alla conquista del premio Wally assegnato a chi stabilisce il miglior tempo sulla rotta di 277 miglia dall'isola di Ventotene a Sidi Bou Said, in Tunisia. La partenza avverrà nella prima finestra meteorologica utile del mese di dicembre.
 
L'obiettivo dei due navigatori, che corrono a bordo di Eco 40 (12 metri) è fermare le lancette del cronometro prima di 31 ore 40 minuti e 20 secondi, ovvero il tempo stabilito nel 2009 da Andrea Mura con l'open 50 (15.24 m) Vento di Sardegna. 
Il trofeo, inserito all'interno della regata Carthago Dilecta Est, organizzata dal Circolo Velico Ventotene, fu assegnato per la prima volta nel 2001 a Sandro Buzzi che con Junoplano (18 metri) tagliò il traguardo dopo 44 ore 18 minuti e 37 secondi. Nel 2006 il premio passò di mano a Francesco Manzoli che con il trimarano Cotonella (14 metri) impiegò 39 ore, 59 minuti e 40 secondi. 
 
 

Link: