Il mensile pratico del mare giovedì, 18 luglio 2019

36° “Coppa America”
torna Stars&Stripes


14-12-2018

Il californiano Long Beach Yacht Club è il quinto sfidante della America's Cup 2021, con una barca dal nome evocativo. Al timone ci sarà lo skipper Taylor Canfield.

36° “Coppa America”
torna Stars&Stripes

Salgono a cinque gli sfidanti della 36° “Coppa America”. L'ultimo ammesso allo storico trofeo che si svolgerà nel marzo 2021 in Nuova Zelanda è “Stars&Stripes”, un team tutto statunitense con lo stesso evocativo nome della barca con la quale Dennis Conner vinse in Australia nel 1987 l'America's Cup con il guidone dello Yacht Club San Diego, riportando il trofeo negli Usa. Adesso a lanciare la nuova sfida è invece il californiano Long Beach Yacht Club e rimane, come allora, la regola di costituire una squadra composta solo da velisti americani, a cominciare dallo skipper che sarà il pluricampione di match race Taylor Canfield; il tattico dovrebbe essere Mike Buckley.

«È stato il mio obiettivo professionale partecipare alla America’s Cup e sono fiducioso che saremo molto competitivi nel 2021 ad Auckland - ha detto Taylor Canfield - Il team è in corso di formazione. Sono già stati fatti i nomi di Justin Shaffer quale Ceo, che vanta una carriera nella Major League di baseball e in Facebook, il quale sarà affiancato affiancato da Tod Reynolds, che ha diretto l’America’s Cup 2016 World Series Chicago, nel ruolo di Coo. General Counsel è Melinda Erkelens, una veterana del settore che ha partecipato a cinque campagne di America’s Cup. A capo del team di progettazione, infine, c’è JB Braun che faceva parte di Oracle Team USA nel 2013 e nel 2017». Sulla costruzione della barca "Stars&Stripes Team Usa" ha comunicato che ha già iniziato a costruire il suo AC75 in un cantiere nel Michigan, un processo di progettazione e costruzione già in stato avanzato grazie al pacchetto di design e tecnologia acquistato da "Emirates Team New Zealand".

“Stars&Stripes” si va quindi ad aggiungere agli italiani di “Luna Rossa”, gli statunitensi di “American Magic”, gli inglesi di “INEOS Team UK” e agli italo-maltesi del “Malta Altus Challenge” (team ammesso da pochi giorni alla regata) nella sfida al defender “Emirates Team New Zealand”. Il Royal New Zealand Yacht Squadron, Club detentore del trofeo, ha fatto sapere che sono state ben otto le candidature arrivate entro la scadenza del 30 novembre. Bisogna adesso attendere i prossimi giorni per sapere se altre sfide attualmente al vaglio verranno ammesse, oppure se a contendersi la 36° “America's Cup” saranno questi 6 team.

Link: