blu
Il portale pratico del mare martedì, 18 giugno 2024


A Pura Vida
i nazionali Ufo 22


18-09-2023

L'equipaggio al comando di Antonio Gandini ha conquistato il titolo nell'ultima tappa della TurboCup svoltasi a Sarnico


A Pura Vida
i nazionali Ufo 22
Il nuovo campione italiano di classe Ufo 22 è Antonio Gandini al comando di Pura Vida. A sancirlo è stata l'ultima prova del circuito nazionale TurboCup Ufo 22 svoltasi a Sarnico (Bg), sulle acque del Lago d'Iseo, il 17 settembre.
 
Sin dall'esordio del campionato, a Sulzano nel mese di aprile, la barca di Gandini aveva dimostrato un elevato livello tecnico, che si è poi confermato con il primo posto agli Europei di luglio ed è culminato con la vittoria del titolo nazionale già prima dell'ultima tappa. Ciò malgrado l'incalzare di Giò di Francesco Zanetti, che ha tenuto testa a Pura Vida fino all'ultimo arrivando a pari punti, ma con risultati parziali meno favorevoli.
Terzo posto per Speedy al comando di Marco Schirato.
 
L'Ufo 22 è un monotipo nato nel 2006 da un'idea del progettista Umberto Felci.
Il primo esemplare fu varato nel 2007 e immediatamente si distinse per il suo design fuori dagli schemi. L'obiettivo di Felci era creare una barca carrellabile che combinasse le prestazioni di uno scafo da regata con la facilità di gestione di una barca da crociera. 
Il risultato fu un monoscafo di 6,60 metri ideale per un equipaggio di 3-4 persone dotato di pinna retrattile,  linee plananti e superficie velica generosa comprensiva di gennaker di 45 mq armato su bompresso retrattile.
A seguire i dati tecnici:
Lunghezza 6,50 m, larghezza 2,55 m, pescaggio 1,60-0,50 m, peso 720 kg, superficie velica 28,5 mq
 
 
 

© Riproduzione riservata