Il mensile pratico del mare sabato, 26 settembre 2020

Anche Boats2020 salta.
La situazione fiere nel mondo


11-09-2020

Ennesimo episodio di rassegna nautica sospesa, in questo caso a solo un giorno dall'apertura. Mentre nel settore regna il panico i cantieri prendono l'iniziativa e organizzano eventi privati

Anche Boats2020 salta.
La situazione fiere nel mondo
Dopo il Boat Show di Cannes, il Grand Pavois di La Rochelle, il Mets di Amsterdam, il Croatia Boat Show, il For Boat di Praga, l'International Multihull Boat Show di La Grande-Motte, il Magdboot di Magdeburg e l'Hamburg ancora YachtFestival, il Boot di Rostock in Germania, il Versilia Yachting Rendez-Vous di Viareggio, il Norwegian International Boat Show di Lillestrøm e il Wind and water Boat Show di Varsavia in Polonia, anche gli organizzatori dei Boats2020, fiera nautica in programma a Southampton, UK, dall'11 al 14 settembre, hanno gettato la spugna. O meglio sono stati costretti a farlo: "Alle 6,34 di venerdì 10 settembre – scrivono in una nota gli organizzatori – alla vigilia del giorno di apertura, British Marine ha ricevuto la devastante notizia dal consiglio comunale di Southampton che lo spettacolo non poteva più andare avanti a causa del crescente rischio di Covid-19 e dei crescenti timori del governo". 
Chiaramente, una notizia del genere a poche ore dal via ha gettato organizzatori ed espositori nel panico, con conseguenti danni economici per chi ha investito in questo evento, trasferito mezzi, impegnato personale e risorse in loco ed era pronto ad aprire i battenti.
 
Ma al di là del caso specifico è evidente come nel mondo dei grandi eventi si brancoli nel buio, in Europa ma anche in Asia, Usa, Sudamerica, Australia e Giappone. Il sito internet Meetexpo raccoglie l'elenco aggiornato al 28 agosto, di tutti gli appuntamenti fieristici nel mondo che, a causa del Covid 19, sono stati postposti o cancellati. Nel complesso si tratta di 3.916 eventi: 2.236 in Europa, 944 in Asia, 522 in Usa, 81 in Sud America, 86 in Africa e 47 in Australia. Una vera ecatombe.
 
Nell'incertezza che regna in questo peculiare periodo storico, molti cantieri e distributori, anche nel nostro paese, stanno prendendo provvedimenti promuovendo show privati, ovvero mostre di modelli a cui gli interessati possono partecipare previo appuntamento (e senza biglietto d'ingresso). È per esempio il caso di Race Nautica e Eurosail che organizzano una esposizione di imbarcazioni Dufour e Fountaine Pajot a Porto Mirabello (La Spezia) dal 24 al 27 settembre.  Fountaine Pajot ha programmato addirittura un tour con appuntamenti anche Bandol, in Francia dall'11 al 13 settembre e a La Rochelle dal 1 al 4 ottobre.
Anche X-Yacht ha previsto eventi privati a Calata Ovest di Chiavari dal 16 al 20 settembre, idem il cantiere RM che aspetta visitatori a Périgny (La Rochelle) sabato 3 e domenica 4 ottobre, Nautitech che ha previsto incontri a Port De Minimes dal 1° al 4 ottobre, Nautitech che ha fissato gli appuntamenti coi clienti a Cherbourg (Manche) dal 1 al 3 ottobre, La Nautor dal 13 al 20 ottobre nella baia di Scarlino e Grand Soleil che prima di Genova incontra il pubblico a Barcellona da 23 settembre al 3 ottobre e Lavagna tra il 10 e l'11 ottobre e dal 17 al 18. Il cantiere Bénéteau ha diversi rendevouz in calendario: dal 29 settembre al 4 ottobre a Les Sables d'Olonne, dal 15 al 20 ottobre a Port Ginesta, Barcelona e dal 15 al 24 ottobre in Germania Heiligenhafen.
 
In base a quanto riportato sul suo sito ufficiale, tra gli eventi autunnali considerati "chiave" per la promozione delle proprie imbarcazioni, Bénéteau ha selezionato 5 appuntamenti. Di questi 3 sono auto-organizzati, uno sarebbe dovuto essere il Boat2020 di Southampton, l'altro è il Salone Nautico di Genova che, ormai unico baluardo di un sistema fieristico che si sta letteralmente sgretolando, tiene ferma la rotta sull'apertura il 1° ottobre nonostante l'assenza dichiarata di diversi espositori "big" tra cui, oltre Bolina, Raymarine e Bamar.