Il mensile pratico del mare mercoledì, 20 novembre 2019

\"Blu di Moro\" in secca a Capo Linaro


08-09-2003

Una bella barca di legno lamellare di 15,80 metri è finita sugli scogli sabato 30 agosto tre miglia a Sud di Civitavecchia. Recuperata!

\"Blu di Moro\" in secca a Capo Linaro La secca di Capo Linaro è molto nota (e temuta) dai velisti del litorale laziale. Un incidente di navigazione, unito a un probabile guasto strumentale, ha portato la barca \"Blu di Moro\", uno splendido sloop di legno lamellare, nella famosa secca in poco più di un metro d\'acqua. Nonostante l\'impatto appaiono limitati i danni: lesioni al lato di dritta dello scafo, rottura del timone. \"Blu di Moro\", 52 piedi (15,80 m), è un progetto di Roberto Starkel, costruito dal cantiere De Cesari di Cervia e varata i primi Anni 90. \"Blu di Moro\" proveniva da Sud ed era diretto a Civitavecchia. Il recupero è avvenuto tagliando il bulbo, levando l'albero apparentemente privo di danni, e rimorchiando lo scafo con dei gommoni nel vicino cantiere di Riva di Traiano dove verrà sottoposta al recupero.