Il mensile pratico del mare giovedì, 18 luglio 2019

È salpata l'Arc
l'Atlantico per tutti


26-11-2018

Il 25 novembre è partita da Las Palmas la Arc, l'affollato rally oceanico che si conclude a St. Lucia, nelle Antille. In gara anche 5 barche italiane.

È salpata l'Arc
l'Atlantico per tutti

Il 25 novembre con un insolito vento da Nord che soffiava sulle isole Canarie è partita da Las Palmas la 33° edizione dell'Atlantic Rally for Cruiser, manifestazione ideata nel 1986 dal giornalista e navigatore Jimmy Cornell con l'obiettivo di permettere ai velisti non professionisti di cimentarsi in una traversata atlantica: un'impegnativo percorso di circa 2.700 miglia che terminerà a St. Lucia, nelle isole Antille. La manifestazione nel corso degli anni ha assunto anche un aspetto più competitivo, per questo da qualche anno è stata introdotta la categoria "regata" aperta a barche sportive ed equipaggi professionisti che gareggiano per vincere e ai quali è interdetto l'utilizzo del motore. Quest'anno sono 165 le imbarcazioni in gara, una flotta imponente composta da multiscafi e monoscafi (divisa in gruppi secondo la lunghezza) provenienti da 36 nazioni. Tra i team in gara ci sono anche cinque italiani: il catamarano Nautitech 47 "Alcade" di Vittorio Morbidelli, l'Hanse 505 "Anita" di Andrea Sironi, l'X-Yachts Xc 45 "S’Extra" di Sandro Vinci, il Vismara 71 "Red Carpet" di Vincenzo Castelli e il Jeanneau 52 "Mizar 3" di Francesco Da Rios; quest'ultimo partecipa con un equipaggio di diabetici, in un progetto pensato per sensibilizzare su questa malattia.

La regata è organizzata dal World Cruising Club, in associazione con la rivista inglese Yachting World, e si sviluppa lungo la rotta degli Alisei, perciò la flotta, dopo una prima discesa verso Sud Ovest, metterà la prua verso Ovest per raggiungere Santa Lucia. Nei giorni precedenti al via, l'organizzazione provvede alla preparazione degli equipaggi con un programma di seminari e controlli di sicurezza tenuti da velisti professionisti esperti in traversate oceaniche; inoltre nell'isola portoghese si svolge un intenso programma di incontri sociali con lo scopo di creare tra gli equipaggi un cordiale e competitivo spirito marinaresco.

Link: