Il mensile pratico del mare venerdì, 25 giugno 2021

Il Canale di Corinto resta chiuso
a rischio la stagione estiva


10-05-2021

Si prolungano i lavori di messa in sicurezza dell'istmo greco, bloccato da gennaio al traffico navale, che potrebbero durare fino a ottobre. Unica alternativa per l'Egeo, il giro del Peloponneso.

Il Canale di Corinto resta chiuso
a rischio la stagione estiva

Con l'attenzione concentrata sul blocco del Canale di Suez, causato da un mercantile messo di traverso, in pochi si sono accorti che dal mese di gennaio è chiusa anche un'altra importante via di transito marittima: il Canale di Corinto. Blocco che potrebbe durare fino a oltre l'estate causando grandi disagi.
Lo strategico passaggio che collega il mar Ionio con l'Egeo è stato chiuso al traffico navale a causa di una serie di frane che ne rendono pericoloso il transito. Si pensava a lavori di manutenzioni rapidi, ma poi ci si è accorti che diversi tratti dell'istmo, lungo  6,343 chilometri, sono in cattive condizioni e richiedono di essere stabilizzati in modo più serio. Tanto che il blocco navale potrebbe restare in vigore per tutta l'estate e oltre. I gestori di Zea Marina, uno dei porti più grandi  del Pireo, comunicano a questo proposito che la chiusura del canale durerà fino al mese di ottobre. Un bel problema per le tante navi che vi transitano ogni anno (circa 11.000) e anche per i molti diportisti che intendono fare rotta in Egeo, che dovranno raggiungere effettuando il lungo periplo del Peloponneso.