aroundtheblue
Il portale pratico del mare venerdì, 01 dicembre 2023

Telefoni accesi sul Pen Duick
retrocessi in classifica


31-10-2023

Contravvenendo alle regole della Ocean Globe Race Marie Tabarly e il suo equipaggio avrebbero usato gli smartphone durante la regata. Assegnata una penalità di 3 giorni

Telefoni accesi sul Pen Duick
retrocessi in classifica
Guai per Marie Tabarly, la figlia di Eric Tabarly in gara nella Ocean Globe Race a bordo del Pen Duick VI. Alla skipper francese e al suo equipaggio è stata inflitta una penalità di 72 ore nella prima tappa del giro del mondo a tappe rievocativo della Whitbread del 1973-74. La navigatrice 39enne e alcuni degli otto membri di bordo non avrebbero infatti saputo resistere alla tentazione di utilizzare il telefono cellulare in contravvenzione col regolamento di gara che vieta l'impiego di qualsiasi strumentazione elettronica, primi tra tutti pc e smartphone.
 
Il fatto è emerso il 20 ottobre 2023, alle ore 20 circa quando, poco dopo l'arrivo del Pen Duick VI a città del Capo, gli ispettori di regata saliti a bordo hanno trovato la borsa destinata ai dispositivi di comunicazione con il sigillo rotto. Di norma dopo la piombatura posta il 10 settembre a Southampton poche ore prima della partenza, non avrebbe dovuto essere aperta fino ad ispezione avvenuta. 
Un membro dell'equipaggio ha suggerito che potrebbe essersi rotto mentre frugava nell'armadietto in cui era riposto anche il cibo, ma ad avvalorare la tesi del "dolo"  ci sarebbe l'evidenza che l'account Whatsapp di Marie Tabarly risultava attivo l'11 settembre, ovvero il giorno successivo alla partenza.
 
Non sappiamo se all'origine del gesto ci sia stata l'assuefazione ai social network, la nostalgia di casa e degli affetti o la tentazione di ottenere informazioni meteorologiche aggiornate. Quel che è certo è che con questa mossa maldestra Pen Duick VI è passato dal 4° al 7° posto in Irc. 
 
 

Link: