Il mensile pratico del mare martedì, 12 novembre 2019

Volvo Ocean Race: il progetto della nuova barca


11-09-2003

È il nuovo monotipo Volvo Open 70 (21,5 m) lo scafo con il quale verrà corsa la prossima regata a tappe, in equipaggio, intorno al mondo. Velocità e solidità le qualità principali; scelta la chiglia basculante. Partenza prevista il 5 novembre del 2005.

Volvo Ocean Race: il progetto della nuova barca È stato presentato il progetto definitivo del nuovo Volvo Open 70 (21,5 m), lo scafo con il quale si correrà la prossima edizione della Volvo Ocean Race, la regata intorno al mondo a tappe, in equipaggio, che partirà nel 2005. La nuova imbarcazione, più lunga, leggera e potente dei precedenti Vor 60 con i quali si sono disputate le ultime tre edizioni della regata, sulla carta promette anche maggiori prestazioni oltre che sofisticate possibilità di regolazioni. Dotato di pozzetto aperto a poppa, albero in carbonio di oltre 30 metri, chiglia basculante, doppia pala del timone, il nuovo scafo ha entrate fini, baglio massimo arretrato ed è progettato per garantire la massima efficienza nelle andature portanti, unita a una elevata manovrabilità anche con mare formato. A bordo sono previsti nove uomini di equipaggio, numero che può essere elevato a dieci in caso di presenze femminili, o a undici per equipaggi completamente "rosa". La Volvo Ocean Race partirà il 5 novembre del 2005 da un porto ancora da scegliere, ma che sarà localizzato in una nazione dell'Europa del Sud. Le successive tappe sono previste a Città del Capo (Sudafrica), Melbourne (Australia), Nuova Zelanda (città da definire), Rio de Janeiro (Brasile), Baltimora/Annapolis (Stati Uniti), New York (Stati Uniti), Southampton (Inghilterra), Goteborg (Svezia), per finire in una località del Baltico da individuare. (fa.co)